Palermo insolita (3)- L’eretico Cagliostro

Avventuriero, esoterista, alchimista, cialtrone e guaritore, Giuseppe Balsamo, noto come conte di Cagliostro, nacque a Palermo, nel quartiere del mercato storico di Ballarò e dimostrò sin dall'infanzia la sua indole ribelle.

 

Famigerato personaggio, noto soprattutto per gli intrighi di cui si rese protagonista, per le truffe e i raggiri da lui ideati e per essere stato "ospite" delle principali prigioni d'Europa, fu senza dubbio uomo dal genio raro, figlio del suo tempo, delle idee della rivoluzione francese, il secolo dei Lumi e la massoneria di cui si fece portavoce, tanto da far parlare di lui anche il grande scrittore e viaggiatore tedesco Goethe. Tra le storie più famose di cui fu protagonista, lo scandalo del collier della regina Maria Antonietta, che gli causò tante inimicizie, l'arresto nella Bastiglia e infine l'esilio. Sulla sua identità vi sono ancora molte controversie, quel che certa è la sua origine palermitana, ma anche il suo indiscutibile genio, seppur votato al male.

cagliostroconte